PREMIO 2017

Numeri record anche in questa edizione 2017 che ha registrato una media di circa 500 spettatori a serata con punte anche di 700 e compagnie (solo la compagnia di Reggio Calabria è giunta con circa 50 persone) ed ospiti provenienti da ogni parte di Italia. Nella serata conclusiva sono state premiate le 6 compagnie in gara.

E’ in questa serata che abbiamo assegnato il PREMIO NAZIONALE IL GIULLARE, un riconoscimento simbolico per chi abbia avviato, svolto, realizzato iniziative significative nella promozione dell’abbattimento di ogni barriera.

Hanno ritirato IL PREMIO NAZIONALE IL GIULLARE 2017:

 

Antonio Genovese

20247878_10211569947958207_639133126211182414_oIl Premio Nazionale Il Giullare 2017 viene consegnato all’allenatore Antonio Genovese. Tenacia, passione e caparbietà le sue principali qualità che gli hanno permesso di non arrendersi all’idea di trovare un ruolo nel calcio nonostante la sua sedia a rotelle. Un premio che va alla sua capacità di non smettere di sognare che gli ha permesso in oltre 20 anni di esperienza nel calcio a rivestire incarichi di prestigio, tagliare traguardi, togliersi soddisfazioni e soprattutto infrangere le barriere mentali presenti anche nello sport. Un premio che testimonia che una paralisi non può e non deve far esaurire la voglia di sognare e dimostrare che niente è impossibile se lo si vuole davvero.

 


 

Ilaria Bidini

Il Premio Nazionale Il Giullare 2017 viene consegnato a Ilaria Bidini. Un premio che va al coraggio e alla grande 17218392_10211569930877780_355241651190975578_odignità di una donna che ha saputo «affrontare» semplicemente e orgogliosamente con tutta se stessa la vigliaccheria di persone che si nascondono dietro una tastiera per  ostentare stupidità e cattiveria. Grazie anche alla cassa di risonanza del giornalista e amico Saverio Tommasi di Fanpage.it, Ilaria ha indossato i panni di un «Giullare» che con forza e un pizzico di commiserazione si è presa il lusso di sbeffegiare l’ignoranza di chi l’ha insultata. Ilaria per questo è per Il Giullare un esempio e una testimonianza da cui imparare che si può, anzi si deve,  andare oltre ogni barriera!

 


 

“Ho Amici in paradiso”

Il Premio Nazionale Il Giullare 2017 viene assegnato al Film “Ho amici in paradiso”: non semplicemente un film diretto dall’abile maestria di Fabrizio Maria Cortese, ma una vera propria lezione di inclusione e integrazione dove i ruoli si ribaltano, gli stereotipi si annullano, i luoghi comuni si trasformano. Inclusione che con maestria, sacrificio, quotidianità si realizza nello ormai storico Centro Riabilitativo Don Guanella di Roma, da cui nasce questa splendida idea e che ne è stato la naturale scenografia del film. Tante le barriere che questo film ha abbattuto: dal coraggio di 20248458_10211570215724901_3479876398381385129_ocelebrare il fondatore del Centro, appunto Don Guanella, non con film e iniziative in suo onore, che comunque avrebbe meritato, ma mettendo al centro le persone per cui lo stesso è nato fino ad arrivare al rendere protagonista la disabilità con leggerezza e ironia. Al regista, alla produzione, all’intero cast e al lavoro quotidiano del Don Guanella  consegniamo il grazie del folle Giullare che in cambio chiede semplicemente loro di continuare con perseveranza a essere promotori di una cultura che abbatta ogni barriera!

 


 

Nicoletta e Silvia

Il Premio Nazionale Il Giullare 2017 viene consegnato alle splendide ballerine Nicoletta e Silvia: nella loro20232960_10211570085361642_2000716300503585625_o performance alla finale di Italia’sgot talent 2017, che le ha rese note al grande pubblico, hanno unito due corpi ballando all’unisono, raddoppiando la magia di una danza che movimento dopo movimento ha con un incantesimo cancellato ogni diversità. Una diversità che con loro diventa parte fondante e fondamentale della alchemica fusione di corpi, senza la quale la poesia che danzano non sarebbe possibile. Nicoletta e Silvia sono due testimoni viventi della bellezza e ricchezza che le differenze portano se si incrociano, se si conoscono, se si intrecciano. Loro non sono semplicemente «contro ogni barriera»… per loro la «barriera» semplicemente non esiste… a loro l’augurio del Giullare di esserne sempre testimoni.

20233105_10211570058640974_3780014739565879785_o20232943_10211570046760677_932831271344212794_o

 


 

Ilaria Lenzu

DSC_3055Il Premio Nazionale Il Giullare 2017 viene consegnato a Ilaria Lenzu per aver dimostrato che la forza, la tenacia, il coraggio, il sacrificio sono valori concreti e imprescindibili per raggiungere dei risultati. Un esempio vivente per tanti giovanissimi, giovani e adulti che credono nel facile successo spesso effimero. Ilaria a soli 20 anni ci ha insegnato che si può andare oltre ogni barriera nel mondo dello sport come nella vita di tutti i giorni, e questo siamo sicuri che le consentirà di raggiungere traguardi sempre più alti.

 


 

L’Ululele

Premio Nazionale Il Giullare 2017 viene consegnato al duo acustico L’UluLele per aver dimostrato tra concerti, manifestazioni, esibizioni, scrittura di brani e testi, che nella musica l’armonia, la grinta e il successo si ha solo mettendo insieme note, strumenti e voci diverse.

20232703_10211570095681900_1458077703865698654_o20232904_10211570096841929_7890685294687423542_o

Grazie alle loro performance si può iniziare a pensare di utilizzare la musica come linguaggio utile ad abbattere differenze oltre ogni pregiudizio, oltre ogni limite anche d’immagine. Un Premio che è un riconoscimento a questo progetto musicale che è diventato anche una sfida di vita con l’augurio di riuscire ad offrire al pubblico la loro musica OLTRE OGNI BARRIERA!


 

Hanno condotto la serata finale di premiazione i due storici amici del Festival Il Giullare con cui ne condividono mission e filosofia: Marco & Chicco cabarettisti e comici.