GIULLARE 2017

Regolamento Giullare 2017

LUNEDÌ 17 LUGLIO 2017 ORE 21.00
ore 20.30 anteprima a cura di Federica e Mariapia Paradiso esibizione canora a cura di due amiche storiche del festival Il Giullare entrambe ipovedenti. DSC_0371
ore 21.00 spettacolo teatrale in concorso “Il regalo rotto”. A cura di Comitato ONLUS Idea Chiara di Caserta (CE) Chiara è affetta dalla sindrome di West, una forma di epilessia postnatale. L’anossia prolungata per il distacco anticipato della placenta ha provocato un’encefalite, evoluta poche settimane dopo nella sindrome di Lennox-Gastaut, che determina crisi epilettiche frequenti, indifferenti ai farmaci e associate a un ritardo mentale grave. La piccola non vede o vede pochissimo, non parla, è scossa da spasmi e non controlla volontariamente i movimenti. Va imboccata, ingerisce solo cibi liquidi e cibo centrifugato. In una lunga notte insonne, il papà di Chiara interroga Dio: Perché mi hai fatto un regalo rotto? Racconta questa storia di famiglia attraverso tre voci: la sua, voce di un padre che passa dall’iniziale senso di smarrimento alla determinata volontà di comprendere il modo di comunicare della sua bambina, che per quanto strano e di difficile interpretazione, esiste; le voci degli altri membri della famiglia; la voce di Chiara che racconta le cose con il suo punto di vista. Il risultato è che il regalo rotto resta rotto, ma il miracolo lo compie sulla famiglia: capire che l’unica cosa che conta è fare quello che si può fare, farlo con leggerezza e sorridere sempre. Regia: Michele Tarallo
MARTEDÌ 18 LUGLIO 2017 ORE 21.00
ore 20.30 anteprima “La Bella e la Bestia” – danza e mini dialogo in cui figura come protagonista Ilaria Aruanno, ragazza autistica. A cura del Associazione “Il Carro dei Guitti”20157357_10211528485841680_6049810164709363579_o

 ore 21.00 spettacolo teatrale in concorso “DEsPRESSO”. A cura del Associazione culturale Collettivo Clochart di Rovereto (TN)
La drammaturgia dello spettacolo vede in scena due attori: una dei quali affetta da sindrome di Down. Quella che viene raccontata è la relazione fra due persone, che è messa in discussione a causa del malessere di una delle due (depressione). Questa depressione colpisce però la persona cosiddetta “normale”, 20232233_10211528478481496_8549359573863265683_oche diventa quindi la metà “fragile” della coppia. La persona con disabilità diventa una risorsa, e attraverso la sua determinazione, le sue insistenze, la sua positività, il suo essere diretta e priva di sovrastrutture mira a scalfire il muro che la malattia ha creato fra lei e il 
suo amico. Il linguaggio utilizzato è sia verbale che non-verbale. Molti momenti infatti sono dedicati al movimento e alla danza, dove a parlare è il corpo, e non più la voce.  Regista: Comite Michele

MERCOLEDÌ 19 LUGLIO 2017 ORE 21.00
ore 20.30 anteprima “CircoLabile” – Video Sketch che parla di disabilità e integrazione, utilizzando la metafora del circo. A cura del Centro diurno Ludausilioteca di Trani
ore 21.00 spettacolo teatrale in concorso “Orfeo ed Euridice”. A cura del Associazione culturale Il Cantiere dei Sogni di Osimo (AN) Lo spettacolo teatrale “Orfeo e Euridice”, una recita frutto del lavoro di attività teatrale a scopo terapeutico che la Lega del Filo d’Oro porta avanti da oltre dieci anni con i propri ospiti.20157206_10211532001249563_6806215608998106913_o 20121303_10211531982889104_5493097898062212121_o
L’esperienza di recitazione fa parte del percorso riabilitativo globale e investe tutte le aree di intervento educativo, dall’autonomia personale alla
comunicazione, dall’orientamento all’area socio-affettiva e ricreativa. Protagonisti e ideatori dello spettacolo la Compagnia “Il cantiere dei Sogni”composta dagli ospiti del Centro di Riabilitazione di Osimo, dagli educatori e dai volontari”.
 Tutto questo però nasce dalla considerazione che che si è fatta quando hanno  deciso di mettere in scena il mito:”che sarebbe successo se Orfeo fosse stato cieco?” Regia: Giorgetti Giovanni
GIOVEDÌ 20 LUGLIO 2017 ORE 21.00
ore 20.30 anteprima “Il Giocoliere Bolla” – storia recitata e danzata A cura del Pineto Onlus
20157645_10211541241400561_3552251757976224095_oore 21.00 spettacolo teatrale in concorso “i 4 giorni di Mercuzio”. A cura del Associazione culturale Imago di Anversa degli Abruzzi (AQ) 
Nell’arco dei venti anni di attività la Comunità psico-terapeutica “Il Castello” di Anversa degli Abruzzi, parallelamente agli impegni socio-sanitari, ha sviluppato anche svariate iniziative di carattere culturale ed artistico attraverso il coinvolgimento degli ospiti, degli operatori e dei cittadini del borgo.Da questa lunga esperienza nasce l’Associazione Culturale Imàgo con l’obiettivo di promuovere eventi culturali e di valorizzare il ricco patrimonio di idee, progetti e sfide sin qui maturato. 
La compagnia teatrale è composta da utenti dell’associazione che hanno condiviso percorsi di psicoterapia cognitivo – comportamentale: 16 attori con disabilità psichica e 7 operatori dell’Associazione fra psicologi ed educatori. Regia: Beatrice Michele
VENERDÌ 21 LUGLIO ORE 21.00
ore 20.30 anteprima a cura del Centro Jobel e della Cooperativa sociale Uno Tra Noi di Bisceglie con stralci dello spettacolo “Varietà” svolto a conclusione del Laboratorio di Teatro con Marco Colonna
ore 21.00 spettacolo teatrale in concorso “Giallognolo” A cura del Associazione culturale Fattoria Burgentina di Potenza (PZ)
Durante la festa nella casa della famosa pittrice Raffa viene trovato il cadavere del marito, scomparso da diverse ore.  Tutti gli invitati sono sospettati dell’omicidio. Al Commissario Angelina Sciapito, poliziotto tutto d’un pezzo e con un particolare fiuto investigativo, spetta il compito di fare luce sul misterioso assassinio.A Capo di squadra gli agenti demotivati, incompetenti, ma20229872_10211554602534581_7206474954934464658_o, particolarmente simpatici, svolge le indagini e interroga tutti gli invitati. La cerchia dei sospettati si stringe su un imprenditore caduto in disgrazia e su un giovane immigrato, indagato dai poliziotti che non rifuggono ad un sentire comune che vuole tutti gli immigrati colpevoli di qualcosa per il solo fatto di essere immigrati.Accostando clichés a sottili verità lo spettacolo tenta di descrivere in modo ironico e divertente, la liquidità della società contemporanea. Si chiude con un colpo di scena, ma anche con quello che vuole essere un vero e proprio colpo allo stomaco dello spettatore. Regia: Casaburi Francesco

SABATO 22 LUGLIO 2017 ORE 21.00

ore 20.30 anteprima “Once upon a time” – Rappresentazione teatrale. A cura dell’Associazione Comunità e Disabile di Minervino Murge
ore 21.00 spettacolo teatrale in concorso “Le navi di Lazzaro”. A cura del Associazione Piccola Opera Papa Giovanni di Reggio Calabria (RC) 

le-navi-di-lazzaro-4-Lo spettacolo racconta la crisi dei migranti, “i viaggi della speranza”che attraversano tutta la storia dell’umanità. Un viaggio che inizia all’inizio del Novecento, quando i battelli attraversavano l’Atlantico per compiere settemila chilometri per raggiungere le Americhe, e arriva ai giorni nostri, nel nostro Mediterraneo. Viaggi disumani che in entrambi i casi sono caratterizzati dalle pessime condizioni igieniche, da spazi personali asfissianti, sporcizia. La scelta è stata quella di rappresentare un mix dove il linguaggio del corpo e le danze di luce hanno creato immagini esplicite e intense portando gli spettatori a un viaggio emozionale intenso. Migrazione e disabilità, due tematiche così lontane ma vicine. L’impegno per il progresso della civiltà e il pieno riconoscimento di umanità è un viaggio senza fine che vale la pena affrontare fino in fondo. Regia: Nicito Santo

 
SERATA CONCLUSIVA DOMENICA 23 LUGLIO 2017 ORE 21.00
A condurre la serata, i comici Marco e Chicco.Consegnato il PREMIO NAZIONALE IL GIULLARE a persone, esperienze, iniziative
che  si siano contraddistinte per la promozione di una cultura dell’abbattimento di ogni  barriera.
CLASSIFICA DEGLI SPETTACOLI
Dopo un lungo confronto la Giuria tecnica del Festival ha fatto la sua scelta e nella serata conclusiva del Festival sono stati assegnati i premi.Un sentitissimo grazie ai giurati che hanno dato la propria disponibilità gratuita a svolgere questo compito.

 La giuria del festival era così composta: Beppe Sbrocchi (regista e direttore del Trani film festival); Maria Elena Germinario (regista e direttore artistico di Marluna teatro); Fabiola Diana (Comitato organizzatore I dialoghi Di Trani); Angela Musci (responsabile del Circolo dei lettori di Bisceglie); Giuseppe del Curatolo, fumettista tranese affermato sull’intero territorio italiano.

- 1° PREMIO Miglior spettacolo: LE NAVI DI LAZZARO COMPAGNIA–ASS. PICCOLA OPERA PAPA GIOVANNI DI REGGIO CALABRIA (RC)
- PREMIO Emozione: LE NAVI DI LAZZARO COMPAGNIA – ASS. PICCOLA OPERA PAPA GIOVANNI DI REGGIO CALABRIA (RC)
- PREMIO Pubblico: LE NAVI DI LAZZARO COMPAGNIA – ASS. PICCOLA OPERA PAPA GIOVANNI DI REGGIO CALABRIA (RC)
- PREMIO Miglior Regia: DESPRESSO COMPAGNIA – ASSOCIAZIONE CULTURALE COLLETTIVO CLOCHART DI ROVERETO (TN)
-PREMIO Miglior Attore:  I 4 GIORNI DI MERCUZIO COMPAGNIA – ASSOCIAZIONE CULTURALIE IMAGO DI ANVERSA DEGLI ABRUZZI (AQ)
-PREMIO Migliore Attrice: DESPRESSO COMPAGNIA – ASSOCIAZIONE CULTURALE COLLETTIVO CLOCHART DI ROVERETO (TN)
-PREMIO Miglior Allestimento scenico: ORFEO ED EURIDICE COMPAGNIA – ASS. CULTURALE IL CANTIERE DEI SOGNI DI OSIMO (AN)
20286916_10211569987959207_2770947003631979915_o 20247673_10211570178523971_8294958664775678857_o 20248061_10211570207844704_1993552558090364798_o