5 AGOSTO 2020: “Come uno straniero, l’autismo per comunicare” ore 21.00 TEATRO SAN MAGNO

A causa delle previsioni meteo critiche previste per il giorno 5 agosto, lo spettacolo si terrà al chiuso presso il Teatro S. Magno nella Parrocchia S. Magno in Via Di Vagno n. 1 a Trani (BT).

“Come uno straniero, l’autismo per comunicare”, lo spettacolo è a cura dalla Compagnia Ideachiara Onlus Teatro sociale oltre di Caserta regia Giovanni Allocca – con Michele Tarallo e Francesca Ciardiello

locandina_come_uno_straniero2

La storia è quella di Mario, 40 anni, affetto da disturbo autistico e di sua sorella Veronica che comincia ad occuparsi di lui dopo la perdita di entrambi i genitori. Il problema per Mario è comunicare, far uscire i suoi bisogni allo scoperto, confrontarsi con Veronica ed aiutarla a relazionarsi con sé. Saranno proprio i cartelli – applicazione del metodo ABA, utilizzato come terapia per l’autismo – a gettare un ponte tra i due.

Lo spettacolo è un viaggio nell’intimità di chi è vittima del disturbo autistico e cerca un punto di connessione con il mondo esterno, ideale prosieguo di un’altra opera di Michele Tarallo, “Il regalo rotto”, frutto dell’esperienza di vita dell’attore casertano con la figlia affetta da sindrome di Lennox Gastaut.

Un finale sconvolgente e inaspettato lascerà lo spettatore di fronte ad un’amara riflessione sulla vita. Comportamenti autistici: distruttivi, incapacità di parlare, ipersensibilità al contatto fisico, mania di usare oggetti come fossero trottole “associavo le parole alle immagini che avevo in mente. Se lo psicologo mi diceva Stop, vedevo un segnale di stop. Se diceva vai, vedevo una luce verde!.

Si parla di Autismo, indubbiamente, ma è soprattutto l’ennesima riflessione con il sorriso sulla disabilità e ciò che cambia nella vita quotidiana di chi ci convive a stretto contatto.

Vi ricordiamo che da quest’anno per tutti gli spettacoli per ragione di sicurezza è necessaria la prenotazione online o in loco con successivo ritiro dei biglietti: per prenotare puoi cliccare qui

Download PDF

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>