24 luglio 2017 ore 21.00 FILM HO AMICI IN PARADISO

Dopo la splendida serata di premiazioni di ieri sera nella quale abbiamo consegnato il 1° Premio alla Compagnia Associazione Piccola Opera Papa Giovanni con lo spettacolo Le navi di Lazzaro, Il Festival Il Giullare 2017 ha deciso 53694di salutarvi quest’anno con l’ultimo evento in programma con la proiezione del Film premiato con il Premio Nazionale il Giullare 2017 “Ho amici in paradiso” per la regia di Fabrizio Maria Cortese.Il-cast

Ho amici in paradiso è la storia della conversione  di un uomo abituato a pensare solo a se stesso che, a contatto con chi è stato molto meno fortunato di lui, scopre il piacere di rendersi utile al prossimo e vede crescere l’affetto per i frequentatori del Don Giannella, che comprendono anche una bella psicologa, una dolcissima infermiera e un ragazzo emiplegico che sogna di interpretare Riccardo III, il re al di “fuori da ogni forma comune”.
Fabrizio Maria Cortese scrive e dirige questa storia ispirata dalla sua scoperta, nella realtà, del Don Giannella e la ambienta all’interno del vero istituto, facendo recitare un gruppo di disabili. I ruoli principali del film restano affidati ad attori professionisti di solida preparazione: Fabrizio Ferracane è Felice Castriota, Valentina Cervi la psicologa, Antonio Catania è Don Pino (ispirato all’attuale direttore del Don Giannella, Don Pino Venerito). È un attore di mestiere anche Antonio Folletto, che interpreta il ruolo del giovane emiplegico in modo assai credibile.14492585_1738486079735076_7216096248350572404_n

I disabili, nel film, non hanno bisogno di aiuto. Sono i veri eroi e riescono a salvare sotto ogni aspetto chi li circonda, persino fisicamente, quando Felice viene rapito dai mafiosi. Una scelta narrativa che riflette quanto realmente accaduto durante le riprese: gli attori diversamente abili hanno dato lezione ai professionisti.

Nonostante il tema sensibile, il film adotta un registro leggero. Sull’ esempio di successi come l’italiano Si può fare e i francesi Quasi amici e La famiglia Bélier, Fabrizio Maria Cortese ha scelto la commedia per avvicinare il pubblico al tema dell’inclusione. “Spero che il cinema possa sempre affrontare queste tematiche con ironia – osserva – queste persone hanno bisogno di sorridere e noi di riflettere, il loro mondo è stare con gli altri, rappresentano una risorsa per la comunità”.

Vi aspettiamo quindi stasera ore 21.00 per la proiezione del film in compagnia del cast e del regista che da ieri sono qui con noi!

 

Download PDF

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>